App per bloccare le app: tieni il tuo smartphone sotto controllo

Esiste un ampio ventaglio di proposte nel campo delle app per bloccare le app, tantissimi software in grado di limitare l’accesso ai nostri dati come una sorta di lucchetto virtuale.

Sono lontani i tempi in cui la cosa più preziosa che i curiosi potevano trovare all’interno del nostro telefono era la foto del nostro cucciolo o l’sms inviato dal ragazzo dei sogni!

App per bloccare le app

Con l’avvento degli smartphone il quantitativo di informazioni, applicazioni e dati privati custoditi sulla memoria dei device portatili è aumentata esponenzialmente e la necessità di proteggere tali elementi da occhi indiscreti, e quindi di dotare il proprio dispositivo di sistemi di sicurezza adeguati, è praticamente un obbligo.

Come bloccare le app

Esistono programmi specifici, capaci di bloccare singole app, o più generici, che riescono a gestire nel complesso tutte le applicazioni installate sui nostri smartphone, da quelle per invio mail o sms a quelle dedicate ai pagamenti virtuali, dai social network più in voga alla classica galleria.

L’obsoleto blocco del telefono ormai non basta più e di fronte a ladri seriali, amici un po’ troppo curiosi e smarrimenti non previsti è bene dotarsi di un ulteriore livello di controllo tramite queste app per bloccare le app. In tal modo il nostro telefono sarà ben protetto e lo si potrà lasciare liberamente anche in giro per casa, senza temere che coinquilini o dolce metà ci mettano mano a nostra insaputa.

Come detto esistono un’infinità di app per bloccare le app, facilmente scaricabili accendendo agli store e tutte, o quasi, molto intuitive nell’utilizzo. Vediamo una rapida carrellata della applicazioni più apprezzate dagli utenti.

Migliori app per bloccare i dati

1) La prima è la conosciutissima AppLock, caratterizzata da un’interfaccia semplice ed in grado di bloccare le applicazioni installate sullo smartphone o sul tablet. Si può scegliere in modo autonomo quali app bloccare e quali no, è possibile impostare delle password di sblocco ed anche personalizzare la schermata del proprio device con una serie di simpatici temi. AppLock interviene anche nel comparto telefonico, impedendo la risposta ai non autorizzati.

2)Tra le più utilizzate dagli utenti c’è anche l’opzione applock fruibile tramite CM Security, app quest’ultima che gestisce a 360° la protezione dello smartphone e che tramite questa funzione protegge anche i dati presenti al suo interno. La modalità di blocco si basa sull’inserimento di una sequenza disegnata su uno sfondo di 9 punti.

3)Particolare invece la tecnologia sulla quale si basa il processo di blocco per l’applicazione Visidon AppLock, improntata sul riconoscimento dei tratti del viso, consentendo comunque un’alternativa tramite password nel caso in cui non dovesse funzionare il primo metodo. Esiste sia una versione gratuita che una a pagamento con diverse funzioni aggiuntive.

App per bloccare le app

4)In quest’ambito troviamo anche IObit AppLock, anch’essa applicazione che consente il blocco delle app tramite riconoscimento facciale, codice o PIN.

5)Quinto esempio è Privacy Knight Applock, software gratuito che permette, in aggiunta al classico blocco app, di rendere non visibili le notifiche, di impedire che le suddette app vengano disinstallate e di nasconderle del tutto a coloro che sbirciano sullo smartphone.

Questa è una rapida carrellata di alcune app per iphone in grado di svolgere tale compito, ma esiste veramente un mondo di software da scoprire e provare sul proprio dispositivo mobile!

App per bloccare le app: tieni il tuo smartphone sotto controllo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *